UN INIZIO D’AUTUNNO ALLA GRANDE E AL BOX OFFICE S’IMPONE LA STELLA DELLA MUSICA POP, LADY GAGA

UN INIZIO D’AUTUNNO ALLA GRANDE E AL BOX OFFICE S’IMPONE LA STELLA DELLA MUSICA POP, LADY GAGA

Daily Media 19 Ottobre 2018

I l weekend che ci siamo lasciati alle spalle è stato caratterizzato dal folgorante esordio di A Star is Born, che si è aggiudicato il box office italiano dopo un serrato testa a testa con il cinecomics Venom. Dopo l’ottima accoglienza ricevuta dalla critica di tutto il mondo e all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, l’esordio alla regia di Cooper – qui anche in veste di co-produttore, co-sceneggiatore e interprete principale nel ruolo di Jackson Maine – e con protagonista la cantante Lady Gaga, ha fatto il suo debutto nelle sale italiane conquistando la prima posizione al botteghino e attirando un vasto interesse fra il pubblico. Merito di tale successo va a una colonna sonora già partita alla conquista delle classifiche e alla convincente prova di Lady Gaga al suo primo ruolo da protagonista sul grande schermo che ha valso al film un incasso pari a 1,7 milioni di euro, battendo di pochissimo Venom che passa al secondo posto guadagnando altri 1,6 milioni, per un totale di 6,4 milioni in due settimane. Apre in terza posizione la commedia Johnny English colpisce ancora, terzo episodio della saga con Rowan Atkinson nei panni dell’imbranato agente segreto alle prese con un temibile e leggendario hacker. Bene anche il risultato dei due eventi cinematografici che hanno aperto domenica scorsa. Al quinto posto troviamo Mirai, nuovo lungometraggio animato di Mamoru Hosoda con protagonista il piccolo Kun che si ritrova a condividere spazi e affetti con la neonata sorellina Mirai. Il film di animazione distribuito da Nexo Digital in collaborazione con Dynit ha ottenuto 37.077 euro e una media di 208 in 178 schermi. Settimo posto per il documentario Renzo Piano: L’architetto della luce, dove il regista Carlos Saura segue l’archistar Renzo Piano nella progettazione e nella realizzazione del Centro Culturale Botìn a Santander, in Spagna. Un racconto quasi in presa diretta delle varie fasi della costruzione, con molti interventi dello stesso architetto italiano sulla sua idea dell’arte e della creatività. Il documentario distribuito da I Wonder Pictures ha conquistato 25.910 euro e 345 euro di media (la seconda della top ten) in 75 sale. Ancora ottima media per La fuitina sbagliata, diretto da Mimmo Esposito con protagonisti I Soldi Spicci, Annandrea Vitrano e Claudio Casisa, che mantiene lo scettro di media più alta in classifica. Il mese di ottobre si avvicina a una felice conclusione dopo una progressione generale del comparto decisamente positiva, sia per quanto riguarda i film a grande tiratura nazionali e internazionali, sia per quanto riguarda i film evento, e che conferma la tendenza positiva del comparto a livello stagionale. Da agosto infatti è stato stimato un incoraggiante + 6%, mentre rispetto all’anno scorso le produzioni italiane in sala hanno registrato al box office un +40% complessivo che, in assenza di un titolo davvero forte, è stato trascinato da un’offerta molto varia e da una migliore distribuzione di incassi nell’arco dell’anno grazie ai film, fra gli altri, di Sorrentino, Garrone e a Come un gatto in tangenziale – come ha affermato il Presidente dell’Anica Francesco Rutelli a margine della presentazione tenutasi domenica 15 ottobre di “Videocittà”, la rassegna sulle immagini in movimento. Ed altri titoli devono ancora arrivare! I biopic ispirati alle icone del mondo della musica, ad esempio, stanno aumentando a ritmo esponenziale e incuriosiscono molto. In Italia stanno per arrivare il film evento che celebra i 20 anni di successi della band Coldplay, girato durante il tour A Head Full of Dreams che dà il titolo al film, e l’attesissimo biopic Bohemian Rhapsody dedicato ai Queen con Rami Malek nel ruolo del frontman Freddie Mercury. Una tendenza che deriva dalla necessità di raccontare la musica attraverso le immagini e di elevare certe storie al livello del mito creando un’atmosfera esaltante e un po’ nostalgica. Grande offerta anche per quanto riguarda le uscite evento incentrate soprattutto sull’arte, come la rassegna La grande arte al cinema di Nexo Digital che in questa prima parte del ricco calendario celebra Klimt, Schiele, Monet e Bansky, o ancora la proposta di Magnitudo Film in partnership con Chili che distribuisce la grande arte in 8k al cinema con titoli dedicati a Bernini, Palladio e alla magnifica città di Matera, dichiarata capitale della cultura del 2019. Tutte proposte decisamente interessanti, che vanno a raggiungere molteplici target e che hanno tutte le carte in regola per stupire con effetti speciali pubblico e critica.

2018-10-19T10:15:25+00:00ottobre 19th, 2018|